Rispetto e tenacia

Pubblicato il da Mara M.

Rispetto e tenacia

Non so quanti deserti hanno attraversato la tua anima,

ne quante volte hai sofferto, urlato, pianto.

Non so da dove vieni ne dove andrai,

ma so che in ogni vuoto ed in ogni solitudine

non si lascia mai morire il rispetto:

Il rispetto per l'altro è un dovere,

il rispetto per se stessi è sacralità.

Non so quanti inverni e quante estati albergheranno nel tuo cuore,

ne se felicità e tristezza busseranno alla tua porta,

quanti brividi caldi o ghiacciati attraverseranno le tue notti.

Un uomo non si compatisce mai

un uomo lotta, cade e si rialza,

come un bimbo quando inizia a camminare

tra cadute paure e qualche lacrima,

si rialza sempre in piedi sorridendo,

con passo più deciso e sicuro.

verso un nuovo domani.

Mara M. 21 Novembre 2012