Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

L'arte di saper porre le domande spiegata nel libro Le 5 Domande Essenziali (più una)

Pubblicato il da Mara Mencarelli

L'arte di saper porre le domande spiegata nel libro Le 5 Domande Essenziali (più una)

L'arte di saper porre le domande spiegata nel libro Le 5 Domande Essenziali (più una)

Saper porre le domande talvolta viene difficile. E ' facile invece porre le domande sbagliate o farle in modo non corretto ottenendo spesso un effetto indesiderato. Saper colloquiare, interagire e fare domande può invece rivelarsi molto utile sia nei nostri rapporti interpersonali di tipo familiare che in quelli lavorativi. L'arte di saper porre le domande spiegata nel libro Le 5 Domande Essenziali di Jeames E. Ryan, l'undicesimo preside  dell'Harvard Graduate School of Education

L'arte di saper porre le domande spiegata nel libro Le 5 Domande Essenziali ( più  una)

Secondo l'autore del libro,  se ci si abitua a fare le domande di base,  che in sostanza sono 5 + 1  si avrà una vita più felice e piena di successi. Davvero saper porre le domande talvolta diviene fondamentale, un modo sbagliato può mal disporre il proprio interlocutore o dar luogo a dibattiti e liti non volute. Il libro  >  Le 5 Domande Essenziali (più una) <  prende spunto da un video pubblicato dall'autore, nello stesso vengono spiegate quali sono queste 5 domande essenziali ed il modo in cui poterle utilizzare sapientemente in un volume di  127 pagine  reperibili sul Gruppo Macro a 12, 90 euro.

 

 

Il libro era stato precedentemente considerato da Beppe Severgnini nella sua versione originali Wait What? Severgnini  ne rimarca il valore del contenuto che si concentra appunto sull' importanza di saper porre le domande. Lo stesso afferma che "Occorre più coraggio per porre buone domande che per dare buone risposte". In realtà saper porre le domande nel modo più consono non è una capacità di tutti e dunque, questo libro può costituire un valido aiuto per apprendere il metodo semplice delle 5 domande basilari

Scopri l'arte di porre domande e di rispondere alle domande secondo l'autore

 

Ryan ha preso spunto per la stesura del libro da un suo discorso tenutosi in occasione della cerimonia delle lauree di fine anno. Il tutto fu ripreso in un video che, nel web, divenne sorprendentemente virale in breve tempo, grazie al contenuto, all'originalità dello stesso, e all'autoironia utilizzata da Ryan. Le 5 domande che Ryan ci presenta nel libro, se formulate ed usate nel modo giusto, generano comprensione, scatenano curiosità, attivano approvazione e portano ad un progresso dando forza alle relazioni sociali e lavorative, cose che nella vita hanno una grandissima importanza ed aiutano a vivere meglio e a raggiungere i propri obiettivi. 

Quindi, concludo  lasciandovi  la curiosità di scoprire queste 5 domande essenziali più una che le racchiude tutte ossia:

Hai ottenuto quello che volevi da questa vita, nonostante tutto?

Se così non fosse vi consiglio di leggervi il libro per modificare il modo di porsi, acquisire maggior diplomazia ed ottenere le risposte che vi servono nel modo giusto. 

commenti

Il Rompiscatole di Giampaolo Pansa recensione del libro

Pubblicato il da Mara Mencarelli

Recensire questo libro non è affatto semplice considerando che l'autore è un personaggio di spicco del giornalismo Italiano ed ha pubblicato numerosi saggi  e romanzi, circa una sessantina di libri. Tra essi la grande bugia, i gendarmi della memoria, i tre inverni della paura, il revisionisti, cari estinti etc. 

Nasce a Monferrato nel 1935 figlio di una modellista determinata che riuscirà ad aprire un'attività in proprio.  Giampaolo Pansa  ama la scrittura sin da giovane ed approccerà a questo mondo quasi per caso, grazie al regalo da parte di suo padre Ernesto, di una macchina per scrivere, una vecchia Underwood di seconda mano. Amplierà questa passione con forte interesse e determinazione. 
Il libro "Il Rompiscatole" è  autobiografico e racconta l'Italia del dopoguerra in tutte le sue sfaccettature, politiche, socio culturali e in parte anche sessuali. Indubbiamente sarà proprio la sua laurea in scienze politiche e la sua tesi sulla guerra partigiana a cambiare le sorti delle vita di Giampaolo e a tracciare le basi della sua professione. 

Come l'autore stesso afferma, il giornalista non proviene da una famiglia di intellettuali, il padre operaio del telegrafo, il nonno Giovanni Eusebio un bracciante "strampelato", come lo definisce lui stesso, marito della nonna Caterina rimasta vedeva giovane con sei figli  da crescere.

"Ho compiuto da poco 80 anni ed ho penato di potermi permettere un'autobiografia...qui troverete ben poco della mia vita privata... la mai autobiografia è soprattutto professionale..."

Il Rompiscatole di Giampaolo Pansa recensione del libro

Il Rompiscatole di Giampaolo Pansa recensione del libro

Il Rompiscatole di Giampaolo Pansa recensione del libro

Nel libro "il rompiscatole" Giampaolo Pansa racconta la sua adolescenza, la sua crescita, la sua visione del mondo e delle donne. Narra il susseguirsi di imprese i suoi impieghi che lo vedono collaborare con diverse testate giornalistiche.

L'autore ci offre uno squarcio aperto verso un mondo che, pur appartenendo ad un passato lontano  influisce tutt'ora sul presente politico e sociale del paese. Un punto di vista non sempre apolitico ma coerente, descrive un Italia che si modifica, un italia vista e raccontata da un ragazzo del '35, come egli stesso dice... narra i colpi inferti della guerra, la miseria, fino ad arrivare, in tempi più recenti, al terrorismo e dagli intrallazzi politici. Senza parafrasare lo scrittore racconta, con schiettezza, descrive, narra e giudica, si rende partecipe della storia e talvolta invece, si erge spettatore attento per raccontare la storia di un paese.

Sullo sfondo c'è un Italia intera ma minuziosamente descritta specie nelle storie della zona del Piemonte all'indomani del 25 Aprile. La prima parte del libro risulta proprio improntata in questa narrazione mentre, la seconda parte, Pansa racconta la sua carriera professionale che lo vedo collaborare con importanti periodici nazionali come la Stampa, dove ha inizio il suo lavoro di giornalista, Libero, il Corriere, La Repubblica.

Un occasione dunque per conoscere il suo pensiero, i suoi amici ed i suoi nemici. Si sofferma a parlare di De Benedetti, tessendone le lodi come editore. una nota amara emerge verso la fine del libro per le critiche che il giornalista si è sentito rivolgere, nel corso degli anni, dalla sinistra e dal mondo accademico. Altro rimpianto che emerge nostalgico verso la fine della lettura, è quello di non essere riuscito a conciliare come avrebbe voluto, il suo lavoro e la sua famiglia. Un libro che si legge con tranquillità e che riesce a coinvolgere piacevolmente il lettore. 

Edito dalla Rizzoli Febbraio 2016

commenti

Un regalo dal cuore per San Valentino

Pubblicato il da Mara Mencarelli

Un regalo dal cuore per San Valentino

Un regalo dal cuore per San Valentino

Cos'è San Valentino se non la festa per eccellenza degli innamorati? San Valentino da Terni è stato un vescovo romano ed è considerato il patrono degli innamorati, morto martire. Al di là della storia di questo santo e della relativa festa San Valentino è sicuramente la festa più romantica, si organizzano cene al lume di candela si porgono rose alla propria innamorata, si organizzano passeggiate ed uscite romantiche al cinema o a teatro e ancor di più si organizzano viaggi romantici nelle capitali europee tra cui Parigi rappresenta una delle mete più ambite. A san Valentino gli innamorati si scambiano regali, tra essi fiori, cioccolatini profumi, anelli e regali per sempre come ad esempio gli orologi. Anche io per San Valentino o scelto di regalarmi e regalare degli orologi, uno in nero ed elegante da donna per me ed uno in rosso, colore dell'amore, per il mio lui. Due scelte diverse che si articolano tra elegante e sportivo che ho trovato nel sito Otto Weitzmann orologi.

 

Un regalo dal cuore per San Valentino un orologio

Partiamo dal presupposto che qualsiasi regalo dal cuore per san valentino costituisce l'idea giusto, che sia un libro, una rosa od una cena romantica va bene, l'importante è non dimnticarsi di fare un regalo alla vostra lei o al vostro lui, di dirgli parole dolci e di scrivere un bel biglietto romantico del quale potrete trovare alcune idee in questo blog. Ma ora voglio illustrarvi i miei due acquisti. 

  1. Orologio nero elegante da donna Weitzmann Bella Joia Monaco

  2. Orologio unisex sportivo rosso Weitzmann Sport

 

San Valentino con amore: orologi Waitzmann per lei e per lui
San Valentino con amore: orologi Waitzmann per lei e per lui

San Valentino con amore: orologi Waitzmann per lei e per lui

Due orologi molto belli il primo da donna il secondo da uomo ma in realtà è unisex, adatto sia a lui che a lei. L'orologio in nero con strass è di ottima qualità e si chiama Monaco ha un  con cinturino in pelle nera ad effetto velluto, quadrante con strass interni ed esterni ed una ghiera in filigrana che ne caratterizza il profilo. Varie opzioni del quadrante in colori diversi, Un regalo perfetto per San Valentino che potete trovare > OROLOGIO BELLA JOIA

Il secondo orologio è un modello sportivo con cinturino in vera pelle rosso proposto anche in altri colori. Si chiama appunto SPORT ed ha n quadrante di 44. 5 millimetri cinturino in vera pelle resistente fino a 3 atmosfere. Un orologio dinamico, giovanile, di grande tendenza. Un orologio dinamico di grande tendenza.  Una soluzione alla moda giovanile e molto dinamico nelle linee. Lo trovate qui disponibile in vari colori moda >OROLOGIO ROSSO<. 

commenti

La lettura come strumento di crescita e arricchimento personale

Pubblicato il da Mara Mencarelli

La lettura come strumento di crescita e arricchimento personale

Talvolta si crede che i libri siano nati solo per svagarsi o per studiare, ma in realtà il discorso "libri" è ben più vasto. La lettura crea conoscenza, arricchimento personale, maturazione e informazione. Attraverso la lettura si ampliano i propri orizzonti e si raggiunge una maturazione progressiva che consente di potersi confrontare con un'ampia fascia di argomenti. La consapevolezza, 'istruzione e l'educazione nascono dalla conoscenza, così come la capacità di aprire la propria mente  ad altri mondi totalmente diversi  da quello in cui viviamo. 

 

Regalare, abiti, giocattoli e libri

A qualsiasi età un libro deve e può costituire un regalo da farsi o da fare, cercando però di interpretare i gusti di colui che è destinato a riceverlo. Ma più che altro si deve evitare di acquistare libri eccessivamente difficile che magari possono non essere adatti proprio a tutti. detto ciò, un libro è un investimento per la propria cultura, il proprio sapere e contribuirà sempre ad arricchire il proprio bagaglio socio-culturale. I bambini hanno bisogno di giocattoli, e come negarlo? Anche di abiti! Abiti per tutti i giorni, abiti e scarpette magri per una cerimonia importante corredati di accessori e completi di tutto. Allo stesso modo avranno bisogno di nutrire il corpo con il cibo, e la mente con i libri giusti. Insegnare ai bambini ad apprezzare la lettura sin da piccoli è una cosa davvero molto utile che ogni genitore, ed ogni insegnante dovrebbe riuscire a compiere. 

La lettura come strumento di crescita e arricchimento personale per apprendere e comprendere

L'età giusta per iniziare a leggere non esiste... in realtà si può iniziare a nutrirsi di sole immagini già in tenera età: colori, forme e immagini possono già contribuire allo sviluppo psichico del bambino.

In età più matura quando si inizia la scuola e si impara a leggere, i libri divengono un cibo quotidiano con cui arricchire la mente e maturare conoscenze ed esperienze facendo di un bambino un adulto istruito con un apertura mentale sicuramente superiore rispetto a chi, nella sua infanzia, non ha letto nulla oltre ai tradizionali libri scolastici. Regalare abiti, scarpe, giochi e divertimento ma non dimentichiamoci mai di regalare dei  libri ai bambini ed anche agli adulti, un pane quotidiano che nutre corpo e mente. 

commenti

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 30 40 > >>